Pubblicato il Lascia un commento

Festival del Cinema di Venezia

Venezia, gondoliere con latte di Olio Extra Vergine Redoro Frantoi Veneti in occasione del Festival del Cinema di Venezia

Splendida manifestazione diretta e organizzata dalla Biennale di Venezia che si svolge dal 1 all’11 Settembre 2021 nella magica location del Lido di Venezia

Un’apoteosi di spettacolo

il più importante evento italiano e tra i più prestigiosi al mondo dedicato al Cinema e all’Arte cinematografica, diretta magistralmente da Alberto Barbera in cui si mescolano magistralmente gossip, moda, spettacolo e cinema.
Non esiste un luogo simile al mondo: nemmeno Hollywood può pregiarsi di una tale armonia di elementi scenici più o meno studiati in modo maniacale.

La grande attrazione è nel pieno della sua fase e terminerà con l’11 Settembre decretando i i vincitori tra interpreti, film e registi.

Il Cinema: Arte pura

L’arte è l’espressione massima dell’essere umano e il Cinema ne rappresenta una che ne racchiude molteplici: dalla letteratura, alla fotografia, alla musica, alla filosofia, portando lo spettatore in un ballo di emozioni molto personali e allo stesso tempo accessibili a tutti in modo inequivocabile.

Il Cinema è lavoro, è industria, è sogno, è magia!

La capacità di interpretare tutto questo è Arte.
È la capacità di viaggiare nello spazio/tempo restando fissi al proprio posto: dimostrazione che la nostra mente è in grado di rappresentare l’immaginario, e quindi in grado di realizzare il Cinema.

Il Cinema è divulgazione del sapere, della conoscenza
attraverso l’arte rappresentativa possiamo rivivere il tempo inteso come passato e futuro immergendoci nel presente.

La Mostra del Cinema di Venezia

È questo spettacolo che ci permette di conoscere quanto di meglio è stato prodotto durante l’anno.
La cornice fatta di moda, vestiti, attori, attrici, interpreti e registi pone questo evento sotto l’occhio di ogni telecamera.
L’abbraccio della città più bella e unica al mondo lo trasforma in qualcosa di indimenticabile!

Venezia, Veneto, Italia

Siamo felici di esserci, di poter essere presenti a Venezia con il nostro Olio Extra Vergine di Oliva italiano, veneto e anche un po’ veneziano grazie alla parte di olive provenienti dalla Laguna.
Abbiamo realizzato il nostro piccolo documento: niente a che vedere con i capolavori presentati ma un segno che ci contraddistingue come Azienda presente con qualità e prestigio adatti al contesto del nostro millenario capoluogo.

A Venezia abbiamo iniziato a produrre il nostro reel, che partirà tra qualche settimana, dove mostreremo la nostra storia, la nostra nascita, le nostre radici più profonde dalle quali proveniamo e dalle quali traiamo la nostra linfa per procedere mantenendo inalterati quei valori che si identificavano guardandosi negli occhi e stringendosi la mano.

Quando si tornava a casa, si portava nel cuore un affare fatto per entrambi: per chi proponeva qualcosa di buono e per chi accettava di comprare un buon olio di oliva per tutta la famiglia.

In fondo, anche questo è cinema: la storia della nostra vita.

Pubblicato il Lascia un commento

Olio Extra Vergine Nuovo in Autostrada

Esposizione dei prodotti Redoro con Olio Extra Vergine di Oliva Novello presso Autogrill Bauli a Sommacampagna

Bauli e Redoro in Autogrill

Abbiamo portato l’Olio Redoro in una delle zone di passaggio più trafficate d’Italia: l’Autostrada A4 Milano-Venezia. Chi si fosse trovato presso l’Autogrill Bauli di Sommacampagna avrebbe assaggiato in anteprima il nostro “Olio Nuovo”: le prime gocce appena spremute e imbottigliate.

Presso Bauli in Autostrada il 23, 24, 25, 31 Ottobre e 1 Novembre era presente una sezione dedicata ai prodotti Redoro.
Azienda con tradizione artigianale che produce Olio Extra Vergine di Oliva che vive da oltre cento anni.
Una realtà produttiva locale ad azienda nazionale e internazionale che porta la qualità dell’Olio Extra Vergine Redoro in ogni cucina e su ogni tavola del mondo.
L’olio novello, è stato offerto come degustazione presso Bauli in Autostrada è sostanzialmente il primo olio delle prime olive del nuovo raccolto, appena franto e subito imbottigliato per trattenere le sue preziose gocce e la sua vivace fragranza.

Esposizione dei prodotti Redoro con Olio Extra Vergine di Oliva Novello presso Autogrill Bauli a Sommacampagna

L’Olio Extra Vergine Redoro

L’Olio Extra Vergine Italiano è un prodotto tra i più ricercati e richiesti al mondo. La varietà di olive presenti sul territorio italiano è ineguagliabile: L’Italia puà contare più di 500 tipi di olive diversi, con un microclima che non può essere paragonabile a nessun luogo al mondo.

La diversità e la fragranza, oltre alle caratteristiche nutritive, dell’Olio Extra Vergine Italiano, si distinguono tra regione e regione. A volte anche di valle in valle, come ad esempio, tra la Valpantena e la Valle di Mezzane da dove arrivano parte dei nostri prodotti olivari.

È molto importante riconoscere un buon olio extra vergine: non è possibile trovare la qualità e la genuinità italiana ad un prezzo da discount. Spesso si sentono offerte sullo scaffale a meno di 4 euro: sicuramente non sono oli italiani e sinceramente avremmo qualche dubbio sulla capacità nutritiva di quel presunto alimento.
Abbiate cura della vostra salute: scegliete prodotti italiani e certificati dai nostri produttori e coltivatori.

Articolo Bauli in Autostrada.

Pubblicato il Lascia un commento

DPCM Ristoranti e Bar chiusi dopo le 18.00

Cartello di chiusura Bar e Ristoranti

Ristoranti e bar chiusi dopo le 18.00

Un semi lockdown, così possiamo chiamare quanto annunciato nell’ultimo DPCM del 24 Ottobre.
Parliamo di 1 miliardo di fatturato in fumo.

L’impatto drammatico interessa anche il Veneto – spiega Daniele Salvagno presidente di Coldiretti Veneto – dove l’agroalimentare regionale vale 5,7 miliardi ed è fatto di tipicità e denominazioni 14 Docg, 28 Doc, 10 Igt, 14 Dop e 15 Igp e tante altre specialità frutto del lavoro di 60mila aziende agricole che portano la regione ai vertici nazionali per qualità e distintività.

Un drastico crollo dell’attività che – sottolinea l’allarme Coldiretti – pesa sulla vendita di molti prodotti agroalimentari, dal vino alla birra, dalla carne al pesce, dalla frutta alla verdura ma anche su salumi e formaggi di alta qualità che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco. In alcuni settori come quello ittico e vitivinicolo la ristorazione – precisa la Coldiretti – rappresenta addirittura il principale canale di commercializzazione per fatturato. La spesa degli italiani per pranzi, cene, aperitivi e colazioni fuori casa prima dell’emergenza coronavirus era pari al 35% del totale dei consumi alimentari degli italiani.
Nell’attività di ristorazione – continua l’allarme Coldiretti – sono coinvolte circa 330mila tra bar, mense e ristoranti lungo la Penisola ma anche 70mila industrie alimentari e 740mila aziende agricole lungo la filiera impegnate a garantire le forniture per un totale di 3,8 milioni di posti di lavoro.

fonte della notizia: Veneto Economia

Pubblicato il Lascia un commento

Daniele Salvagno nuovo Presidente Coldiretti Verona

foto-Daniele-Salvagno-e-Claudio-Valente-nuovo-e-vecchio-Presidente-Coldiretti-Verona

Daniele Salvagno succede a Claudio Valente

Verona – 8 Maggio 2018
Cambio al vertice di Coldiretti Verona. Il nuovo presidente provinciale è Daniele Salvagno, presidente dell’azienda Redoro Frantoi Veneti di Grezzana (VR) produttrice di olio extravergine di oliva. Salvagno, eletto a maggioranza dall’assemblea dei presidenti di sezione martedì sera, succede a Claudio Valente che era stato a sua volta eletto nel dicembre 2012.

foto-Daniele-Salvagno-e-Claudio-Valente-nuovo-e-vecchio-Presidente-Coldiretti-Verona

Coldiretti Verona è una delle Federazioni più rappresentative a livello nazionale. Conta circa 16.000 soci, 14 sedi dislocate su tutto il territorio scaligero, 61 recapiti settimanali (su un totale di 98 comuni) e circa 170 dipendenti (Coldiretti Verona e Impresa Verde Verona).

Daniele Salvagno si troverà a far fronte al nuovo impegno, fin ad oggi portato avanti com maestria dal Presidente uscente Claudio Valente.
L’importanza di riportare in primo piano tutta la filiera di produzione agricola del territorio sarà uno dei principali obiettivi del nuovo Presidente Coldiretti Verona.

È sufficiente sapere che il 20% del reddito veronese arriva dalla filiera agricola per capire l’importanza del ruolo ricoperto dal nuovo Presidente. Gli impegni che lo aspettano sono molteplici e molto importanti per tutto il comparto veronese e veneto.

Un augurio caloroso per questi futuri cinque anni alla guida di uno dei più importanti valori economici della nostra realtà veronese.